Strage di Bologna, Colombo: le tesi di Adinolfi e Fiore, il peggio per chi sostiene l'innocenza dei Nar - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 2 febbraio 2019

Strage di Bologna, Colombo: le tesi di Adinolfi e Fiore, il peggio per chi sostiene l'innocenza dei Nar

Andrea Colombo, giornalista del Manifesto, è l'autore di quello è di gran lunga il volume più approfondito sull'innocenza dei Nar per la strage di Bologna. Oggi contesta la campagna lanciata nei giorni scorsi da Roberto Fiore e Gabriele Adinolfi per sostenere la "pista neotrotskista".

Gabriele Adinolfi, in una conferenza stampa che le agenzie dicono "organizzata con Roberto Fiore e Massimo Mazzanti", ha smentito che esista per la strage di Bologna una pista palestinese. Naturalmente Adinolfi, ex leader di Terza posizione come Fiore, non crede neppure alla colpevolezza dei Nar. Suggerisce pertanto una rete comunista formata da "Br, comunisti che venivano da Parigi e terroristi tedeschi legati ai servizi di Berlino Est". Il tutto orchestrato dalla "rete terrorista costruita sulla base dell'Internazionale trotzkista che godeva di una serie di coperture in particolare francesi, inglesi e israeliane". Nel caso fosse stato davvero coinvolto, Abu Saleh, a tutt'oggi dirigente dell'Fplp, sarebbe secondo questa "visione" un emissario della Spectre rossa.
Premetto che la pista palestinese non mi convince, non perché sia impossibile o irrealistica ma perché non esistono riscontri e prove convincenti. E' importante solo perché la mancanza di indagini in quella direzione sin dal primo momento mi sembra indicare che i colpevoli fossero stati già decisi a tavolino.
Ma se mancano elementi davvero convincenti sulla pista palestinese, con quella rossa (o rossa-giudaica) siamo proprio alla fantasia arrivata finalmente al potere. O meglio alla necessità di coniugare l'innocentismo per i Nar con l'obbligo politico di restare filopalestinesi individuando il colpevole più comodo che si possa immaginare per i neofascisti: i comunisti.
Ognuno fantastica come gli pare naturalmente ma certo un'uscita del genere è quanto di peggio possa esserci per quelli che ormai da decenni insistono sull'innocenza dei Nar per la strage e cercano di lavorarci sul serio. Ormai siamo alla caciara pura.
Andrea Colombo

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700