Sangue a San Siro. Mortara: la trappola di via Novara e la trama nera - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

domenica 30 dicembre 2018

Sangue a San Siro. Mortara: la trappola di via Novara e la trama nera





Via Novara è un imbuto. Chiunque arrivi dalle autostrade deve passare da lì.
Tutti sapevano. Anche i non informati. Tutti se l' aspettavano. Tutti tranne la questura di Milano.
Se vuoi bloccare via Novara basta poco, pochissimo. Ma se non vuoi... non lo fai.
Un uomo è morto. Con un unico grave difetto: era fascista.
Un colpevole di quella morte esiste ( un fatto oggettivo richiede un colpevole oggettivo) ma non per lo stato italiano e per i media italiani. Del colpevole non se ne parla. Del fascista ammazzato si.
Dede non era un delinquente. Era un uomo che agiva nel sociale. Ma di lui si preferisce ricordare solo la sua appartenenza politica.
IL colpevole diventa il morto. Non chi lo ha ucciso.
Pochi giorni fa è morto Carlo Maria Maggi.
Un ordinovista. Per lo stato e per i media un fascista.
Lui era medico. Un medico dei poveri. Tutta Venezia e tutta l' Italia ha ricevuto molto da lui.
Un vero amico dei poveri.
Ma era fascista. E di lui si tacciono i meriti e si ingigantiscono le colpe.
Conclusione? Cambiano gli uomini che ci governano. Non cambiano le colpe per chi è dalla parte sbagliata.
Non ci sarà mai giustizia finché non ci sarà verità.
Pier Franco Mortara

2 commenti:

  1. qualcuno spieghi ai larepubblichini che la digoss parla ogni santa domenica con ogni santa tifoseria organizzata in cui è in programma un evento sportivo.
    salvini si inventa nulla.
    diverso è parlare con psicopatici assassini,moretti farande curci e franceschini.....

    RispondiElimina
  2. ...prima si accordano per eludere gli sbirri e scontrarsi ! poi ci scappa il morto, e la colpa è dello stato! pagliacci e miserabili!

    RispondiElimina

Banner 700