Andrea Augello e Francesco Aracri pronti ad entrare in Fratelli D'Italia - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

mercoledì 14 novembre 2018

Andrea Augello e Francesco Aracri pronti ad entrare in Fratelli D'Italia

Risultati immagini per augello rampelli
Dopo le adesioni di Raffaele Fitto e Francesco Storace i prossimi ad entrare in Fratelli D'italia sono i due ex colonnelli di An Andrea Augello e Francesco Aracri, entrambi ex parlamentari e in rotta da tempo con i vertici laziali di Forza Italia. La notizia, resa pubbliblia dal quotidiano Il Tempo, gira, in realtà, da diverso tempo negli ambienti politici romani, tant'è che si conosce già la data in cui dovrebbero essere ufficializzati i due ingressi: si parla di fine novembre e i primi di dicembre. Politici di lungo corso ed esponenti di spicco della destra capitolina (in MSI prima e AN dopo), sono ben radicati nel Lazio e godono di un largo consenso elettorale che sarà utile, probabilmente, ad aumentare il consenso di FdI già alle consultazioni europee di maggio.  

Risultati immagini per aracri
Gli ultimi, in ordine di tempo, ad uscire da un partito, Forza Italia, che viene dato ai suoi minimi storici in quasi tutti i sondaggi resi pubblici (si parla del 7,4%) e che, se confermati, provocheranno molte più "vittime politiche" di quante già ne ha causate a marzo. Chi può, quindi, corre ai ripari cercandosi un nuovo progetto politico per rimanere in auge, chi è già fuori, ma ancora in piedi, tenta di rientrare in pista al primo giro utile. Dalla parte opposta del centrodestra c'è invece chi ha il vento in poppa e ha necessità di riorganizzarsi come la Lega e Fratelli D'Italia che crescono nei sondaggi. Il Carroccio 2.0 di Matteo Salvini vola oltre il 31% e, per vincere le competizioni e governare senza lacci e lacciuoli e alleati innaturali (o scomodi), ha bisogno di avere al suo fianco un partito nazionalista e conservatore con un peso specifico che vada ben oltre il 4%, dove oggi si attesta Fratelli D'Italia, così il partito della Meloni ha deciso (finalmente) di aprirsi all'esterno lanciando, ad Atreju, la nuova fase di aggregazione tra i sovranisti e i conservatori.

Se le previsioni de Il Tempo non verranno smentite - come spesso accade per quelle meteo - e il vascello dei "Capitani coraggiosi" di Augello dovesse entrare nelle disponibilità dei "parenti" di Rampelli,  siamo difronte a una clamorosa notizia, almeno per gli ambienti della destra romana. Nel Lazio si parlerà per lungo tempo della storica (e fino a pochi mesi fa improbabile) riappacificazione delle due correnti che sono sempre state rivali ed ostili fra loro, sin dai tempi del Movimento Sociale Italiano e di Alleanza Nazionali (i “Capitani coraggiosi” di Augello e i "Gabbiani di Colle Oppio" di Fabio Rampelli, sempre uno contro l'altro fino alle scorse elezioni romane del 2016). Ogni tanto, in politica, un lieto inizio e un buon compromesso.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700