Genova antifascista rivendica il blitz contro CasaPound - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

mercoledì 24 ottobre 2018

Genova antifascista rivendica il blitz contro CasaPound

E’ stato rivendicato dal collettivo Genova antifascista il blitz della scorsa notte contro la sede di CasaPound in via Montevideo le cui saracinesche sono state imbrattate con vernice rossa lanciata con bicchieri da lontano, tanto che alcuni non hanno raggiunto l’obiettivo finendo sul marciapiede. "Rivendichiamo l’atto di giustizia verso la città di Genova, medaglia d’oro della Resistenza e i suoi cittadini: vernice rossa contro Casapound" si legge nel post sulla pagina Facebook di Genova antifascista che ricorda anche l’accoltellamento avvenuto nel gennaio di quest’anno di un attivista del gruppo ad opera di alcuni militanti  che uscirono proprio dalla sede di via Montevideo.
"L’infamia delle lame non si perdona" si legge ancora nel post che chiude invitando gli antifascisti genovesi a partecipare alla manifestazione antifascista che si terrà a Savona sabato 27 ottobre. Sull’episodio indaga la Digos.  Non è la prima volta che le sedi di estrema destra a Genova subiscono raid. Poco più di un anno fa, infatti, nella notte tra giovedì' 28 e venerdì 29 settembre ignoti hanno cercato di forzare la saracinesca del locale destinato a ospitare Casa Pound Italia a Genova, in via Montecalvo. L'ex negozio era stato munito nelle scorse settimane di pannelli in metallo. Sulla saracinesca sono comparse diverse scritte in vernice gialla: Infami, Chiudere i covi fascisti, Alla prossima. Davanti alla porta sono stati anche rovesciati due sacchi di letame. La firma è quella della Brigata Ugo Stiglitz con riferimento all’attore e sceneggiatore messicano omaggiato da Quentin Tarantino nel film Bastardi senza gloria.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700