domenica 30 settembre 2018

Alemanno in visita alla tendopoli di San Ferdinando: qui si perde sovranità e legalità"


L'ex sindaco di Roma ora segretario nazionale del Movimento per la Sovranità, movimento politico alleato della Lega alle ultime elezioni politiche di domenica 4 marzo, Gianni Alemanno, accompagnato dai dirigenti calabresi Maria Carmela Digiacco ed Ernesto Siclari ha fatto visita alla tendopoli di San Ferdinando come di poco più di 5 mila abitanti che ospita un gran numero di migranti.
La situazione a San Ferdinando, dichiara Alemanno è veramente grave: come in tante altre parti del territorio nazionale ci sono aree completamente sottratte al controllo dello Stato e consegnate ad una massa indistinta di migranti. Qui si mescolano persone che hanno un lavoro, più o meno legale con chi invece non ha nessun diritto a rimanere in Italia.
L'unica soluzione, secondo il leader sovranista, è quella di sgomberare completamente queste tendopoli, sia quelle abusive che quella costruita dalle istituzioni. Chi ha lavoro deve essere sottratto al caporalato e quindi avere un salario che permette di affittare un appartamento. Gli altri devono essere espulsi. 
Le realtà come quella di San Ferdinando, conclude Alemanno, smascherano il finto buonismo di chi vuole continure ad accogliere tutti coloro che vengono salvati in mare. Non è ammissibile accogliere altri immigrati quando già esistono centinaia di migliaia di persone che vivono in situazioni estremo degrado e totale illegalità.”

0 commenti:

Posta un commento