"Zona infestata da finocchi molesti". Volantino omofobo a Verona - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

venerdì 24 agosto 2018

"Zona infestata da finocchi molesti". Volantino omofobo a Verona

VenetoVox
L’associazione “Pianeta Milk – Verona Lgbt Center arci- arcigay” e il sito Gay.it hanno diffuso sui social la foto di un volantino comparso nel quartiere Lazzaretto a Verona nel parco dell’Adige Sud e che reca queste scritte frasi inquietanti: «attenzione, zona altamente inquinata da immondizia abbandonata ed infestata da finocchi molesti. Tieni pulito l’ambiente, difendi la natura».

La zona, come riporta lo stesso sito Gay.it e la nota diffusa dalle associazioni che difendono i diritti degli omosessuali, «è fin dal dopoguerra uno dei luoghi di Verona frequentati da persone gay, una zona franca deputata agli incontri. Un luogo che, nel corso degli anni, è stato anche oggetto di scorribande e pestaggi ai danni dei gay che lo frequentano. Ora questi volantini appesi agli alberi non lasciano presupporre nulla di buono, visti i precedenti». I sospetti cadono sull’estrema destra veronese, forse legata agli ultras dell’Hellas, alla cui curva richiama il simbolo grafico della scalinata. L'elemento centrale è però una runa assai nota nella fascisteria: è infatti il simbolo adottato da Terza posizione. Il ritrovamento del volantino segue di pochi giorni  l’aggressione in piazza Bra ai danni di una coppia gay da parte di un bullo rumeno, con numersi precedenti per violenze e piccoli reati ma nessuna appartenenza politica. Al pestaggio aveva fatto seguito una manifestazione contro l'omofobia a cui avevano partecipato centinaia di persone.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700