sabato 31 marzo 2018

Gli striscioni di Lotta Studentesca in ricordo di Leon Degrelle

In decine di città, del nord, del centro, del sud Italia, isole comprese, i militanti di Lotta Studentesca, organizzazione giovanile di Forza Nuova, nella notte tra venerdì 30 e sabato 31 marzo hanno affisso uno striscione riportante la seguente frase : Che il destino ci trovi sempre forti e degni.
Chiaro ed evidente l'intento di onorare la memoria di Leon Degrelle, deceduto a Malaga il 31 marzo del 1994.
Il senso di questa campagna di striscioni in onore di Leon Degrelle, ci viene spiegato da una nota, diffusa alla stampa, da Lotta Studentesca, che riportiamo per intero.


“Nella notte tra il 30 e il 31 marzo i militanti di Lotta Studentesca, movimento giovanile di Forza Nuova hanno attaccato in decine di città uno striscione recitante “Che il destino ci trovi sempre forti e degni” con l’intento di onorare la memoria di Lèon Degrelle deceduto a Malaga, il 31 marzo 1994.
Fondatore del partito Rexista in Belgio, che attraverso i forti ideali nazionalisti e cattolici, anticapitalisti e anticomunisti, ha rappresentato un pilastro fondamentale nell'Europa che ci ha preceduto, quella degli ideali, quella dei popoli.
"Un grande ideale dà sempre la forza di dominare il proprio corpo, di soffrire la fatica, la fame, il freddo.
Che importano le notti bianche, il lavoro opprimente, gli affanni o la povertà! L'essenziale è avere in fondo al proprio cuore una grande forza che rianima e spinge avanti, che rinsalda i nervi, che fa pulsare a forti battiti il sangue stanco, che infonde negli occhi il fuoco ardente e conquistatore. Allora più nulla dà sofferenza, il dolore stesso diviene gioia perché esso è un mezzo di più per elevare il suo dono, per purificare il suo sacrificio."

0 commenti:

Posta un commento