sabato 3 marzo 2018

A Primavalle Forza Nuova chiude la propria campagna elettorale.


Nel popoloso e popolare quartiere romano di Primavalle si è svolto il comizio di  chiusura della campagna elettorale di Italia agli Italiani, il cartello politico composto da Fiamma Tricolore e Forza Nuova e da un discreto numero di associazioni e movimenti territoriali riconducibili alla galassia della destra nazional-popolare.
In piazza presenti quasi 200 militanti di Forza Nuova, che hanno urlato il seguente slogan: i fatti di Palermo non li dimentichiamo, ogni compagno preso lo massacriamo, che hanno assistito al comizio di Valerio Arenare, candidato alle elezioni alla Camera dei Deputati, Daniele Martina, con conclusioni affidate al candidato premier Roberto Fiore, che , che nel corso del suo comizio ha ricordato il rischio di un governo tecnico che vedrà protagonisti centro destra e centro sinistra, che farà approvare in tempi rapidi, lo ius soli che sarà lo strumento attraverso il quale milioni di extracomunitari diventeranno cittadini italiani.
Nel corso del suo intervento, Roberto Fiore, ha ricordato le tante adesioni al cartello Italia agli Italiani, tra cui l'ultima pervenuta quella del paracadutista Sandro Saccucci, storico deputato del Movimento Sociale Italiano.
A poche centinaia di metri, in un'altra piazza del quartiere di Primavalle un centinaio di antagonisti hanno organizzato una manifestazione per protestare contro il comizio di Forza Nuova.
L'Italia antifascista si ribella alla presenza dei nazifascisti e vuole dimostrare, oggi più di ieri, come questa gente non è la benvenuta nei nostri quartieri, come afferma una nota, diffusa dal locale collettivo antifascista.


0 commenti:

Posta un commento