domenica 18 febbraio 2018

CasaPound a Napoli: scontri violenti, la polizia respinge gli antifascisti e ne ferma 20

Sono cominciati da pochi minuti, intorno alle 20,30, gli scontri tra dimostranti antifascisti e forze dell'ordine a Napoli, trasmessi in diretta live da Repubblica tv. Imponente lo schieramento di polizia. Dopo aver fatto un giro nella piazza della stazione centrale i manifestanti hanno aggirato il filtro posto all'angolo di piazza Garibaldi con corso Arnaldo Lucci, la strada dell'Hotel Ramada che ospita la manifestazione elettorale di CasaPound con il segretario nazionale Simone Di Stefano. Gli antifa, poco più di un centinaio, hanno imboccato corso Lucci attraversando un vicolo ma dopo poche decine di metri si sono trovati di fronte un doppio sbarramento con cancellate di blocco. I dimostranti sono allora ripiegati verso la stazione centrale utilizzando il piazzale dell'adiacente stazione autobus. Al lancio di alcune bombe carta ha fatto seguito una carica abbastanza dura della polizia. In questo momento una ventina di dimostranti fermati sono circondati dai celerini e obbligati a tenere le mani al muro mentre sono perquisiti a uno a uno. Il grosso dei dimostranti si è allontanato attraverso il tunnel che porta a metropolitana e circumvesuviana.

0 commenti:

Posta un commento