lunedì 22 gennaio 2018

La senatrice Cinque Stelle alla fine trova alloggio nell'Italia agli Italiani

(G.p) Abbandonare il partito grazie al quale si è stati eletti per iscriversi ad un'altra formazione non è mica uno scandalo. Nel corso dell'ultima legislatura sono stati davvero tanti i parlamentari che hanno cambiato idea, partito addirittura coalizione. Qualcuno ha cambiato davvero troppi partiti e coalizioni, come la senatrice Paola De Pini, eletta con i voti del Movimento Cinque Stelle, passata nelle file dell'estrema sinistra di L'altra Europa con Tsipiras,  per giungere poi ad una formazione di centro sinistra classico come quella dei Verdi, approdando succesivamente poi nelle file di un gruppo di centro destra come il Gal (Grandi autonomie e libertà), concludendo questo giro nella politica italiana nelle file di Forza Nuova.
D'altronde la sua legislatura è stato un valzer. Infatti, la senatrice trevigiana, dopo 3 mesi dall'arrivo in parlamento abbandona il partito di Beppe Grillo e con altri fuoriusciti grillini da vita al Gruppo Azione Popolare. Nell'ottobre del 2013 vota la fiducia al governo di centro sinistra Letta. Alle europee del 2014 da il suo appoggio alla lista di sinistra estrema l'Altra Europa con Tsipras (definito come il leader più credibile dell'unico europeismo possibile). Nel giugno del 2015 aderisce alla Federazione dei Verdi, alla quale sarà iscritta fino al 2016.
Successivamente, da una forza moderata, di centro sinistra, come quella della Federazione dei Verdi si iscrive ad un gruppo di centro destra denominato Grandi Autonomie e libertà, composto per lo più da democristiani, gruppo al quale farà parte fino a fine legislatura.
Qualcuno potrebbe osare dire che finalmente la senatrice De Pin ha trovato pace e collocazione politica nelle file del centro destra? No... neanche per idea.
Alle prossime elezioni politiche, previste per domenica 4 marzo, la senatrice Paola De Pin è pronta a candidarsi nelle file della lista Italia agli Italiani, il cartello elettorale di destra radicale composto da Fiamma Tricolore e Forza Nuova.
Infatti giovedì 25 gennaio, nella sala Nassirya del Senato della Repubblica terrà una conferenza stampa sulla necessità di battersi per la sovranità monetaria, la tutela delle famiglie vittime dei poteri forti farmaceutici, la tutela dei risparmiatori vessati da un sistema bancario maligno, la necessità di uscire dalla Nato e dalle strutture militari atlantiche.
Questi temi cari alla senatrice De Pin sono parte fondamentale del progetto politico Italia agli Italiani di Roberto Fiore e Attilio Carelli, che parteciperanno alla conferenza di giovedì a Roma.

0 commenti:

Posta un commento