martedì 11 luglio 2017

Modena: ius soli, incrocio di manifestazioni. I pro e i contro si sfidano in centro

(G.p)Oltre 300 persone civilmente hanno partecipato ad una fiaccolata contro lo ius soli a Modena. La manifestazione è stata organizzata da un comitato civico in collaborazione con la Lega Nord, Forza Nuova ed il circolo culturale La Terra dei Padri.
Alla fiaccolata non erano ammesse bandiere o simboli di partito o movimento, sventolavano solo tricolori.
Per gli organizzatori si tratta di una prima vittoria, vista la realtà difficile come quella di Modena, dove il Partito Democratico aveva chiamato a raccolta i suoi militanti per una contro manifestazione nel centro cittadino, alla quale hanno aderito la Cgil e il variegato mondo della sinistra antagonista dei centri sociali.
Alla fine della fiaccolata hanno parlato Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova, il  segretario cittadino della Lega Nord Filippo Panini ,Fabio de Maio della Terra dei Padri e Andrea Casolari del VFS,presente con una robusta rappresentanza alla manifestazione.
Il quotidiano nazionale Il Resto del Carlino, edizione di Modena, alle due manifestazioni pro e contro ius soli dedica un interessante articolo che riportiamo per intero.

Da una parte i residenti del Tempio che, fiaccole strette tra le mani, gridano no allo ius soli. Dall'altra parte tutte le forze di sinistra schierate insieme ai sindacati e all'amministrazione, sindaco Muzzarelli compreso, al sacrario della Ghirlandina, per dire basta al razzismo e chiedere che l'Italia possa crescere e non arretrare. Si è trasformato in una grande manifestazione, ieri sera, il centro storico, ma, fortunatamente, seppur idealmente divisi,i due fronti si sono incrociati ma non scontrati. Ad evitare però lo scontro tra alcuni membri del centro sociale Guernica e manifestanti contro lo ius soli, ci hanno pensato le forze dell'ordine che hanno bloccato volta per volta, i tentativi di contatto, soprattutto in via Gallucci mentre il corteo sfilava nei pressi di viale Martiri.
I residenti del Tempio si sono trovati alle 20,45 in piazzale Sant'Agostino per dare vita ad una fiaccolata per le vie del cuore della città, esprimendo il loro dissenso verso quella che è ritenuta una proposta inaccettabile che concede la cittadinanza a qualunque straniero nasca sul territorio con ricadute sugli italiani.
Quindici minuti dopo le forze di sinistra, per difendere al contrario la legge in discussione sulla cittadinanza, si sono date appuntamento al Sacrario della Ghirlandina. Un presidio organizzato comunque per contrastare la fiaccolata organizzata dall'estrema destra.
Alta l'adesione alla manifestazione, promossa da Anpi, Alpi, Fiap, Cigl Uil e Arci. Presenti i rappresentanti del Partito Democratico, rifondazione comunista, sinistra italiana, possibile, articolo uno-mdp, oltre a diversi membri del coordinamento migranti, che hanno chiesto di vedersi tutelati i propri diritti.
 

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.