lunedì 15 maggio 2017

L'Ungheria arresta Mahler, il negazionista rossobruno in fuga dalla Germania

Il fascista rosso tedesco Horst Mahler è stato arrestato in Ungheria, dove aveva cercato asilo per sfuggire alla prigione dopo una condanna per negazione dell'Olocausto e incitamento antisemitico. L'Ungheria ha informato la magistratura tedesca dell'arresto. Mahler, 81 anni, è stato tra i fondatori del gruppo guerrigliero di sinistra Rote Armee Fraktion ma se n'è distaccato per spostarsi su posizioni di destra radicale. Il tribunale di Mainz nel 2003 lo ha condannato per aver affermato che gli attacchi negli Stati Uniti dell'11 settembre 2001 erano giustificati. Dopo una condanna a dieci anni per la negazione dell'Olocausto e incitamento antisemita, un tribunale ha deciso due anni fa di scarcerarlo a causa di una grave malattia. Gli fu ordinato di tornare in carcere alla fine dell'anno scorso, ma Mahler si è reso irreperibile.Il quotidiano Mitteldeutsche Zeitung ha pubblicato una lettera di Mahler nella quale chiedeva "al leader della nazione ungherese, Viktor Orban, di concedermi asilo come perseguitato politico". Heidenreich ha detto di non sapere quando verrà estradato in Germania.

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.