domenica 6 novembre 2016

Albenga rifiuta il cane antidroga: viene dall'allevamento denominato X Mas

(G.p)Il corpo della polizia municipale del comune di Albenga, in provincia di Savona si sarebbe dovuto dotare di un cane anti droga per contrastare, in maniera più decisiva, il florido commercio delle sostanze stupefacenti.
Il cane prescelto, un pastore tedesco, sarebbe arrivato da un noto allevamento romano denominato Decima Mas, come il corpo militare indipendente, facente parte della Marina Nazionale Repubblicana della Repubblica Sociale Italiana guidata dal principe Junio Valerio Borghese, attivo dal settembre 1943 al maggio 1945.
Ma il comune di Albenga, guidato da una giunta di centro sinistra ha detto no all'arrivo del cane antidroga preso da un allevamento con allevatore con simpatie fasciste, come ci racconta, con un interessante articolo Quotidiano net.
Articolo che riportiamo per intero.



Il Comune di Albenga, guidato da una giunta di centrosinistra, dice no all'arrivo di un cane antidroga per la polizia municipale perché sarebbe arrivato da un allevamento romano denominato 'Decima Mas'. «Certamente quel nome ha influito nella decisione dell'amministrazione, richiama il fascismo», dice il primo cittadino Giorgio Cangiano (Pd). Il caso, narrato dalle cronache locali è emerso durante l'ultima seduta del Consiglio comunale e a denunciarlo è il consigliere di Forza Italia Eraldo Ciangherotti. La minoranza aveva presentato una mozione per l'acquisto del cane antidroga. La «Decima Mas» era il corpo militare della Repubblica Sociale Italiana.

Il sindaco Giorgio Cangiano spiega: «In realtà il motivo principale è che in questo momento non possiamo sostenere i costi relativi non tanto all'acquisto quanto al mantenimento del cane. Oltre a ciò, certamente il nome dell'allevamento ha influito: se dovessimo prendere un cane certamente ne prenderemmo uno di un altro allevamento, è una questione di rispetto per la storia della città». Dura la replica della minoranza di centrodestra: «Qualcuno spieghi al sindaco e alla maggioranza di non politicizzare ogni cosa, tantomeno i cani e gli animali, che nulla hanno a che vedere con le diatribe politiche. Per una stupidaggine, hanno privato la nostra città di un servizio importante. Dopo alcune ricerche era emerso che quell'allevamento fosse il più conveniente, ma l'intervento della Cgil ha bloccato tutto».

1 commento:

  1. Ma siete ridicoli .. ossessionati dal passato ... la vostra spocchia vi porterà alla fine .. temete anche i morti mentecatti

    RispondiElimina

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.