domenica 9 ottobre 2016

Avanguardia con i cittadini di Reggio contro il centro d'accoglienza

(G.p)Questa mattina una cinquantina di persone tra residenti del rione Archi, alla periferia nord di Reggio Calabria e militanti di Avanguardia guidati dal coordinatore calabrese Domenico Scarcella hanno organizzato una protesta per dire No alla presenza degli immigrati nel quartiere.
Ad Archi, i locali che ospitavano la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Mediterranea di Reggio sono diventati un vero e proprio centro d'accoglienza per immigrati, creando non pochi disagi agli abitanti del quartiere..
Negli ultimi tempi, alcuni di questi immigrati hanno occupato un'area dove i bambini del quartiere pacificamente giocavano ed hanno molestato alcune donne con atti osceni come ci racconta Domenico Scarcella per cui insieme ai cittadini del quartiere abbiamo organizzato questa decisa e pacifica protesta per chiedere alle istituzioni, in tempi rapidi, lo sgombero dell'immobile ed il trasferimento in altra sede degli immigrati.
I manifestanti hanno esposto alcuni striscioni come : furti degrado violenza, è questa la vostra accoglienza e gli intoccabili sono loro", firmati con la runa di Avanguardia Nazionale, simbolo che non si vedeva in città dalla fine degli anni settanta. I manifestanti hanno inoltre polemizzato con il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà invitandolo a portare a casa sua gli immigrati ospiti nei locali dell'ex università.




0 commenti:

Posta un commento