giovedì 25 agosto 2016

CATEGORIA:

Incendio a Fondo Italia, bene confiscato alla camorra. Danni alla vegetazione degli orti sociali


(G.p)Il Fondo Italia, sito a Varcaturo, nel comune di Giugliano in Campania, in provincia di Napoli, bene confiscato alla criminalità organizzata ed affidato al Centro Sportivo Nazionale Fiamma gestito da Antonio Arzillo, storico esponente della destra giuglianese è stato incendiato.
L'incendio, partito dalle balle di fieno presenti sul fondo, sarebbe di origine dolosa. Le forze dell'ordine non escludono, al momento nessuna pista, sia quella politica che quella delinquenziale.
Il Fondo Italia, in una zona difficile, come quella del comprensorio giuglianese, si è sempre contraddistinto per una serie di iniziative ed eventi di promozione della legalità, come per esempio l'evento dello scorso 22 luglio,quando fu organizzata una manifestazione culturale e sportiva in onore del giudice Borsellino nell'anniversario della sua tragica scomparsa.
Nonostante il brutto episodio di cui è stato vittima, il Fondo Italia è già operativo, con i volontari impegnati nella raccolta dei beni di prima necessità per i terremotati, come mi conferma il responsabile del Fondo Italia Antonio Arzillo.
La collega Federica Mercurio, dalle colonne virtuali de Il Meridiano News, ci racconta la dura cronaca dell'incendio al Fondo Italia, con un interessante articolo, che proponiamo per intero.



Incendio a Fondo Italia, bene confiscato alla camorra. Danni alla vegetazione degli orti sociali



Sarebbe di natura dolosa l’incendio partito dalle balle di fieno presenti su Fondo Italia, terreno di Varcaturo confiscato alla camorra ed affidato al Centro Sportivo Nazionale Fiamma presieduto dal giuglianese Antonio Arzillo. E’ stato lo stesso Arzillo, con alcuni volontari, a spegnere le fiamme che nel frattempo si erano propagate tra gli orti sociali e la vegetazione, provocando numerosi danni.

Testimoni raccontano di aver visto un’auto allontanarsi velocemente subito prima il divampare dell’incendio, e di aver sentito puzza di benzina. Solo pochi giorni fa un altro bene affidato al Centro Fiamma, Villa Nestore, aveva subito un altro attacco. “Ribadiamo la nostra ferma intenzione di andare avanti, non ci lasceremo intimidire” dichiarano Antonio Arzillo e la dirigente Angela Palma.

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.