sabato 20 agosto 2016

Da tutta Italia a Chianciano per il raduno di CasaPound, proteste sul web: "Mai più in vacanza lì"


(G.p)Da venerdì 9 a domenica 11 settembre in quel di Chianciano Terme, in provincia di Siena ci sarà la nona edizione di Direzione Rivoluzione, festa organizzata da Casa Pound Italia. Una tre giorni di di cultura, musica, politica e volontario che vedranno la partecipazione di militanti e simpatizzanti del movimento guidato da Gianluca Iannone che giungeranno a Chianciano Terme da tutta Italia. Ci saranno momenti di confronto interno ma anche momenti di approfondimento e di riflessione aperti al pubblico. Riforma costituzionale, immigrazione, sovranità nazionale, saranno alcuni dei temi che verranno affrontati.

La notizia dell'organizzazione della festa nazionale di Casa Pound a Chianciano Terme non poteva non far nascere polemiche politiche come ci racconta il collega Gerardo Adinolfi in un interessante articolo pubblicato dal quotidiano La Repubblica.


Lorenzo Girardi
20 ore fa
Mai più a chianciano. Permettere l'iniziativa di casa pound è inaccettabile.
Peccato
Organizzazione politica
foto di Comune di Chianciano Terme.
Comune di Chianciano Terme
Piace a 1881 persone
26 persone ne parlano




Casa Pound ha scelto Chianciano Terme (Siena) per il suo prossimo raduno nazionale. I militanti del movimento d’estrema destra arriveranno in Toscana da tutta Italia dal 9 all’11 settembre per la nona edizione di "Direzione rivoluzione". Una notizia che però sta già facendo nascere polemiche.

Con i cittadini che incontrano per strada il sindaco di Chianciano e chiedono spiegazioni. E su Facebook, sulla pagina istituzionale del Comune, dove sono apparsi post di utenti sdegnati. "Stavo per concedermi un weekend alle terme di relax – scrive Giulia – ma ora che CasaPound verrà a Chianciano ho scelto altre mete più antifasciste". "Ho chiamato in Comune – dice Laurence – gli assessori prima hanno rimpallato la scelta sul sindaco attribuendo il fatto a una 'decisione personale', poi hanno fatto quadrato tirando in ballo il fatto di 'essere in democrazia' e la 'vocazione turistica' del paese". Altri utenti invece chiedono all’amministrazione di ripensarci e ritirare il via libera. "Altrimenti non verremo mai più a Chianciano", dicono.

Il sindaco Andrea Marchetti della lista civica di centrodestra Punto e a capo però spiega: "Siamo in contatto con Questura e Prefettura e tutto è in regola". Marchetti è primo cittadino della città termale dal 2014, quando ha strappato il Comune al Pd dopo 68 anni: "Quello di CasaPound è un congresso di un partito politico come i tanti che abbiamo ospitato in questi anni – dice – non è mai successo niente. E, da paese turistico, ospitarlo ci permette di avere persone negli alberghi". Il raduno dei militanti guidati da Gianluca Iannone si terrà al Palazzetto dello Sport. E negli scorsi anni ha sempre fatto parlare di sè. L’anno scorso fu organizzato in provincia di Milano,e andò in scena nonostante il ritiro dell’autorizzazione della prefettura per motivi di sicurezza e le polemiche con il sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Il programma per la tre giorni ancora non è definito ma CasaPound ha già reso noti i temi: riforma costituzionale, immigrazione, sovranità nazionale, euro e Ue, resistenza e guerra civile, religione e senso del sacro. Ci sarà anche un omaggio teatrale a Giorgio Albertazzi.

0 commenti:

Posta un commento