giovedì 17 marzo 2016

Dopo Roma, Torino: Salvini boccia il candidato di Forza Italia

(G.p)L'italico centro destra, coalizione coesa ed unita, composta da Forza Italia, Lega Nord per l'indipendenza della Padania e Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale è solo un ricordo. Per le prossime elezioni amministrative, in tutta Italia, isole comprese, prevarrà la logica del tutti contro tutti. Anche a Torino, come ci racconta Luigi Cortese, attento corrispondente piemontese di fascinazione.info, con un interessante articolo, che proponiamo per intero, il centro destra si divide sul nome del candidato sindaco. Forza Italia continua a sostenere l'onorevole Osvaldo Napoli, mentre la Lega Nord, guidata dal felpato Salvini, tira la volata al notaio Alberto Morano, segretario provinciale del Carroccio.

Dopo Roma, Torino: Salvini boccia il candidato di Forza Italia


di Luigi Cortese


Il centrodestra sotto la mole segue la sorte del resto d'Italia, e si divide sul nome del candidato Sindaco.
Dopo Roma con Berlusconi che candida Guido Bertolaso, Giorgia Meloni che scende in campo dall’altra sostenuta da Matteo Salvini, Francesco Storace e Alfio Marchini che si candidano per conto proprio, anche Torino vedrà 2 candidati diversi per Lega Nord e Forza Italia.
L'ex Cavaliere continua a sostenere Osvaldo Napoli, ex parlamentare di Forza Italia che è oggi sindaco di Valgioie, mentre Salvini, che aveva appoggiato appieno Napoli, ora ha dichiarato “Osvaldo Napoli non è un candidato valido, si è perso troppo tempo. Se Berlusconi non vuole politici, ma imprenditori e professionisti, per me la persona giusta è il notaio Alberto Morano” dimostrando così che ormai il centrodestra è destinato ad essere archiviato come progetto fallito.

Su Torino Salvini è convinto di poter andare al ballottaggio, ma i sondaggi cittadini lo smentiscono clamorosamente, dando come sicuro il ballottaggio Fassino – Appendino, si proprio la giovane 5stelle che, da questa guerra intestina del centrodestra, potrebbe essere l'unica a beneficiarne, visto anche la sua provenienza familiare.
Ma chi è Alberto Morano, Salvini ha dichiarato su di lui “È un’ottima persona, concreta. Conosce molto bene i problemi di bilancio e le beghe di questa città. Morano mi è piaciuto: non vedo l’ora che inizi una campagna elettorale che possa riportare il centrodestra a Torino”, Morano Notaio con uno studio da 25 collaboratori, lui si definisce un uomo partito dal basso e di non essere un Notaio da salotto buono ma tutt'altro, dopo l'annuncio della candidatura ha dichiarato “Ho lavorato senza bisogno di legami politici. Non ho mai preso nemmeno un incarico dal Comune […] Nessun uomo di buon senso andrebbe a pagare i partiti per farsi candidare. Passerei per fesso. Voglio portare un valore aggiunto al centrodestra. La mia è una candidatura che parte dal basso, ha senso civico”.
Ma Osvaldo Napoli non ci sta a masticare amaro ed ha dichiarato “Se Matteo Salvini preferisce candidare il notaio Morano, ce ne faremo una ragione: Salvini conosce Morano, i torinesi conoscono Osvaldo Napoli. Le parole di Matteo Salvini non mi offendono, mi offende invece la sua incallita vocazione alla bugia”, ma non ha mancato di dare una stoccata a Salvini dichiarando “Il sottoscritto ha lavorato per 37 anni guadagnandosi da vivere lontano dalla politica, diversamente da Salvini che di politica vive. Se esiste il professionismo in politica, Salvini ne è il prototipo”.

Di certo c'è solo che gli elettori di centrodestra torinesi avranno l'imbarazzo della scelta nell'urna, tra Napoli, Morano e Rosso situazione che aiuterà i 5stelle ad aumentare i consensi tra i delusi di queste divisioni.

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.