Nuovo Msi, Acca Larentia si dissocia dagli accordi e contesta la nomina di Belsito a vice - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

martedì 2 febbraio 2016

Nuovo Msi, Acca Larentia si dissocia dagli accordi e contesta la nomina di Belsito a vice

La decisione di promuovere a vicesegretario del Nuovo Msi l'ex tesoriere leghista Belsito, sotto processo per le malversazioni sul finanziamento pubblico del Carroccio, ha scatenato una tempesta politica. Durissima la reazione della sezione martire di Acca Larentia, nella persona del segretario Carlo Giannotta, che lancia la fatwa sulla sua bacheca Facebook:

In vista di un possibile coordinamento e prospetto politico, preso il 20 Dicembre. ACCA LARENZIA comunica che [a seguito de] gli accordi stipulati nei giorni scorsi tra Roberto Fiore, Alfredo Iorio con i Massoni Checchino Proietti e Francesco Belsito, si dissocia nella maniera più assoluta da questi loschi faccendieri e lacchè della politica di destra. Pertanto ACCA LARENZIA rimarrà chiusa a tutti coloro che si riconoscono in questa lurida logica mercantile, ma rimarrà come sempre aperta a tutte quelle organizzazioni che da sempre sono esempio di valori etici e spirituali della nostra comunità Nazional-Rivoluzionaria.
Informa inoltre i responsabili della sezione di FN in via Amulio che hanno sfilato al corteo del Family Day con un losco figuro, tale G. C., che per questo motivo sono sospesi col divieto di entrata nella sezione di Acca Larenzia per la durata di 15 giorni.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700