venerdì 11 settembre 2015

CasaPound a Castano Primo, inviati 500 agenti. In 300 al presidio anti fascista di via Mercanti


(Gp) Sono oltre 400 i militanti di Casa Pound presenti all'interno della tensostruttura di Castano Primo, in provincia di Milano a poche ore dall'inizio del raduno nazionale denominato Direzione Rivoluzione in programma da venerdì' 11 settembre a domenica 13 settembre nonostante il no del prefetto e la revoca dell'autorizzazione.
I vertici del movimento, in una nota, diffusa alla stampa, hanno affermato che la festa si farà comunque, sono quasi pronti gli stand, si attendono i 3 partecipanti alla tre giorni provenienti da tutte le regioni d'Italia.

Mentre il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica esamina le problematiche legate allo svolgimento del convegno e prepara le contromisure: inviati 500 agenti in tenuta antisommossa.
C'è gente arrivata da tutta Italia, ci sono ospiti illustri, c'è un' organizzazione che, da tempo, ha lavorato per questa iniziativa e all'ultimo minuto, il giorno prima, revocano l'autorizzazione. Non si può, precisa Gianluca Iannone, presidente nazionale di Casa Pound che darà il via al primo dibattito della manifestazione oggi intorno alle ore 18.dal titolo :Italia, Europa,quale sovranità?,  al quale parteciperanno  il vicepresidente di Cpi Simone Di Stefano e il senatore della Lega Nord Raffaele Volpi, vice presidente di Noi con Salvini, costola centro meridionale della Lega Nord, moderati dal giornalista di Libero Francesco Borgonovo.

Iannone ringrazia poi chi, ''pur essendo ostile al confronto aperto, ha contribuito a dare visibilità" alla festa. Fra ''i nostri migliori alleati dal punto di vista mediatico'' il presidente del movimento cita il sindaco di Castano Primo che ha revocato l'autorizzazione ''e alcuni illuminati esponenti del Pd''.

Le eventuali  violazioni del provvedimento costituiranno oggetto di un'immediata informativa da parte del Comune di Castano Primo all'Autorità Giudiziaria, con la quale verranno condivisi gli interventi più opportuni", comunica intanto la Prefettura di Milano al termine della riunione del  Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica convocato dal prefetto Francesco Paolo Tronca per esaminare le problematiche legate allo svolgimento del convegno di Casa Pound. '
Il Comitato, si legge nella nota, ha preso atto del provvedimento di revoca dell'autorizzazione precedentemente concessa dal sindaco di Castano Primo, Giuseppe Pignatiello, relativa all'utilizzo di una tensostruttura nel territorio municipale".
Sul posto i presidi di polizia e carabinieri: in paese giungono circa 500 uomini delle forze dell’ordine in tenuta antisommossa.

Circa 300 persone hanno partecipato al presidio antifascista convocato per dire no al festival nazionale di Casa Pound in via dei Mercanti.  Tra i presenti spiccano i nomi di Emanuele Fiano, deputato del Partito Democratico, Antonio Pizzinato, presidente onorario dell' Associazione nazionale Partigiani d'Italia Pietro Bussolati segretario metropolitano del Partito Democratico.
La manifestazione è durata circa un'ora e si è conclusa con le canzoni della resistenza.



0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.