lunedì 31 agosto 2015

Giro di neri: Palagonia, coniugi uccisi la mobilitazione di Forza Nuova contro i mandanti morali ed altre notizie dal fronte migranti



(Gp) Duplice omicidio a Palagonia, in provincia di Catania: due coniugi sono stati trovati senza vita nella loro villetta. Le vittime sono Vincenzo Solano, di 68 anni, e la moglie Mercedes Ibanez, 70 anni, di origini spagnole. L’uomo è  stato sgozzato; la donna gettata dal balcone. A trovare i corpi, la polizia, arrivata sul posto seguendo le tracce di una probabile rapina. In relazione a questo atroce delitto è stato fermato un cittadino ivoriano  Kamara Mamadou, che  era ospitato nel Cara di Mineo: l'uomo aveva addosso i vestiti della vittima e nel borsone nascondeva un telefono cellulare ed un pc rubati dalla villetta di Palagonia.
Rosita Solano, figlia della coppia uccisa dichiara: è anche colpa dello Stato se i miei genitori sono stati uccisi perché permette a questi migranti di venire qui da noi e di fargli fare quello che vogliono, anche rapinare ed uccidere.
Parole davvero forti quelle lanciate da Rosita Solano che trovano apprezzamento da parte di quei partiti e movimenti che contrastano il principio dell'accoglimento di tutti gli immigrati senza se e senza ma.



 
Coniugi uccisi, Fiore (Forza Nuova): mobilitazione contro mandanti morali
(Tratto da Corriere Quotidiano)

Forza Nuova interviene sulla vicenda dei coniugi uccisi a Palagonia. "Se fino ad oggi, la Sicilia e il sud hanno in qualche modo accettato passivamente il peso di un problema che interessa tutto il Paese e il suo futuro, l'assassinio selvaggio dei due anziani potrebbe ora dar vita ad un rapido cambio di paradigma nei confronti dell'invasione anche in quelle regioni. Forza Nuova e' pronta a fare la sua parte e si sta gia' mobilitando, e' indispensabile avviare subito un'inversione di rotta". Lo afferma il segretario nazionale di Forza Nuova, Roberto Fiore, in riferimento all'omicidio di Palagonia e al fermo di un ivoriano. "Se l'ivoriano, che e' un finto profugo, visto che nel suo Paese non ci sono guerre, molto probabilmente insieme ad altri, e' l'esecutore materiale dello sconcertante delitto, i colpevoli e mandanti morali - aggiunge - sono, da Alfano ai manager delle cooperative, tutti gli interessati sostenitori della folle politica dell'accoglienza che in tutta l'area del calatino costituiscono il cosiddetto 'Partito del Cara', coinvolto fino al collo nell'inchiesta Mafia Capitale, e in tutta Italia la cinica e ipocrita mafia del grande business legato all'immigrazione".

 Palagonia: Per gli eurodeputati della Lega è colpa del governo Renzi e dei mancati controlli.
 Tratto da Eunews



Eurodeputati della Lega Nord scatenati contro il governo di Matteo Renzi dopo la tragica vicenda dei due anziani uccisi a Palagonia. “Ha ragione Rosita Solano, questi morti sono colpa anche dello Stato e delle istituzioni, in primis il governo Renzi, inerte perché incapace di gestire e limitare questa immigrazione clandestina di massa”. Lorenzo Fontana, europarlamentare della Lega Nord non usa mezzi termini: “Il governo Renzi ha politicamente sulla coscienza queste due morti; il premier e il ministro Alfano se avessero una coscienza politica rassegnerebbero le dimissioni immediatamente. Valori quali legalità e sicurezza non esistono più, siamo in piena emergenza democratica e repubblicana, non si può rimanere immobili e indifferenti”. Fontana chiede anche le elezioni anticipate: “Auspico – dice – che il presidente Mattarella si renda conto che non sussistono più le condizioni per continuare con l’attuale governo e con questa legislatura”.
Anche Mario Borghezio ritiene che abbia “perfettamente ragione – la figlia maggiore dei due anziani massacrati a Palagonia , a quanto sembra, da un giovane ivoriano ospitato in un Cara, la quale ha indicato come veri responsabili i nostri governanti che, con il loro buonismo idiota e irresponsabile, aprono le porte a tutti senza controlli”.
Per Borghezio “questo episodio di allucinante violenza sta a dimostrare che, contrariamente alla vulgata buonista che li vorrebbe tutti angelici, i ‘profughi’ o presunti tali, sono semplicemente soggetti di cui non conosciamo nulla: né la vera provenienza, né i precedenti, né i reali motivi per cui hanno voluto raggiungere il nostro Paese”.
A giudizio dell’europarlamentare leghista “si pone la necessità urgente di adottare misure di controllo ad personam di questi sconosciuti che ospitiamo nei vari centri in attesa delle verifiche di legge”.

Governo complice degli scafisti»
Striscioni Casapound al porto di Palermo
Tratto da Meridionews

Governo complice degli scafisti. Fuori i clandestini, prima gli italiani!». Striscioni a firma CasaPound Italia sono spuntati questa mattina all’entrata del porto di Palermo. Una protesta che arriva all'indomani del fermo di un ivoriano per l'omicidio della coppia di coniugi a Palagonia, nel catanese. «Siamo di fronte a un fenomeno spaventoso, che un governo complice degli scafisti non riesce minimamente a tenere sotto controllo - spiegano i militanti di CasaPound Italia -. Anzi, è oramai chiaro a tutti che ci troviamo di fronte a una truffa ben escogitata che riempie le tasche di criminali e cooperative».
Il dito è puntato contro le migliaia di migranti sbarcati negli ultimi mesi, «sotto la finta veste di profughi». Insieme a loro anche «i cadaveri di tanti poveri diavoli che hanno trovato la morte sui barconi per mano di scafisti senza scrupoli e di Stati inadeguati». Per i militanti di CasaPound Italia soltanto «una percentuale minima di chi arriva fugge dalle dittature, dal terrore, dalla guerra e dal fondamentalismo religioso». Al contrario per «la maggior parte sono immigrati economici che, dopo aver superato la loro odissea in mare, sono disposti a tutto per tentare di accedere a un diritto, quello d’asilo, che in realtà non gli spetta».
Secondo CasaPound dietro questa «moderna tratta degli schiavi» ci potrebbero essere anche le persone collegate alle organizzazioni jihadiste alla continua ricerca di denaro per finanziare il terrorismo. «Un flusso inarrestabile che grazie agli ultimi scandali si è palesato come una vera manna per tutte le organizzazioni di sinistra, laiche e religiose che con la scusa dell’accoglienza a tutti costi divorano ingorde miliardi di soldi pubblici che dovrebbero, invece, servire ad aiutare gli italiani in difficoltà e a rilanciare l’economia nazionale

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.