Mafia Capitale. Carminati e Gramazio sr.: il delitto Verbano, una cosa strana - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 10 dicembre 2014

Mafia Capitale. Carminati e Gramazio sr.: il delitto Verbano, una cosa strana

Le conversazioni tra Massimo Carminati e i Gramazio, intercettate dai Ros e inserite in trascrizione nell'ordine di custodia per Mafia Capitale, hanno avuto notevole risalto mediatico ma, stranamente, nessuno si è accorto che in quella principale (quella del 23 luglio 2013 al ristorante il Bruttone sulla nomina di Quarzo a presidente della Commissione Trasparenza del consiglio comunale) c'è una lunga discussione sugli omicidi di Valerio Verbano e Angelo Mancia che, nella trascrizione dei carabinieri diventano un unico delitto, anche se i particolari descritti (la presenza della madre nel primo caso, i camici da infermieri usati dai killer) permettono di distinguere i due fatti.
Il riferimento all'inizio della discussione al Brasile va spiegato ricordando l'articolo del Corriere della sera che a inizio luglio annunciava una "missione brasiliana" per il pm che indagava sull'omicidio Verbano e che sarebbe andato a interrogare il "sospetto", "Marco":

M: so quelle cose che non si so mai capite..
D: .lui..(inc)…
M:. .la moglie era di..(inc)..
D: ..(inc)..gli aveva che.. lui gli aveva..(inc)…in Svizzera
M: .in Svizzera
D: ...e aveva tre giorni, ..(inc)..l’ambientale dell’..(inc)..può essere..(inc)..
M: ..(inc)..ammazzato.., non era lui da ammazzare, è vero che è successo un mese dopo che ce ..(inc)..
D: certo
M: c’è da dire, che loro hanno colpito un simbolo, però fu sempre una cosa strana, come è stata strana per Marco..(inc)…mo ancora stanno cercando..(inc)..in Brasile a cercarlo
D:. eh..eh..
L: Marco?
D: Marco..
M: che Marco..(inc)..lo dovevano ammazzà, ..(inc)..ammazzà lo aspetti sotto casa, esco sotto casa e lo ammazzo..
D: ..anche perché..(inc)..sotto casa co a madre
M: ..co a madre,..(inc)..quando la ammazzi, posso essere cattivo ma non così cattivo, poi chiaramente c’è stato un  tafferuglio, è partito un colpo l’ha preso alla schiena..(inc)..poi lui è un cacacazzi,  poi lì è sempre stato..(inc)…era..(inc)..Costanzo.., tutti sapevamo tutto de tutti, insomma, è una cosa che, capito?.. tant’è vero che loro, i carabinieri del ROS che stavano facendo l’indagine… (inc). quella è una cosa che è stata fatta da qualcuno che voleva in qualche maniera entrare in un certo ordine.. un certo
L: . accreditare
M: accreditarsi..(inc)..era una tesi che c’ha, c’ha un senso, però accertamenti..(inc).. allora..(inc)..parlammo pure.., pensammo che era..(inc)..
D: ..(inc)..lui passava ai carabinieri..(inc)..
M: noi li passavamo, lui era autonomo, faceva fa le poste sotta casa da gente, un rompicazzo, era pure un ragazzo coraggioso, .(inc)..a cazzotti con..(inc).., fu arrestato con una pistola in tasca, però..(inc)..fu una casa strana, poi loro l’hanno buttata sul fatto che voleva uno voleva sapere le liste..
L: le liste?
M: le liste di quelli di destra, che ci vuole a fare..(inc)..è come fare le liste a quelli di sinistra, cioè a scola  facevi a lista, alcuni facevano..(inc)..altri, bravo, eravamo ragazzini, però quella fu’ una cosa strana, credo che non sia stata mai peregrina alla vista di quello che.. che abitava di sopra, che aveva visto un ragazzino parlare il giorno prima con tre persone che.. che corrispondevano a.. agli identikit di.. di quelli che poi hanno fatto la, probabilmente era gente che conoscevano..(inc)..una cosa strana quella, anche perché  ti dico nell’ambito nostro nessuno sapeva niente…(inc)..cosa
D: ..(inc)..
M: ..eravamo ragazzini, ..(inc).. si atteggiava, però volgi dì, li identificavi subito nel gruppo che.. poi parlavi magari con quello del.. della zona…(inc)…che devi fa il complotto con la madre, lui era D’Angelo (fonetico, ndr)..(inc)..Manlio..(inc)..evidentemente ..(inc)..la madre si ricordava,
D: .di me
M: ...(inc)..qualcuno che aveva un segno particolare..(inc)..
D: certo può essere..(inc)..so stati tre ore con la madre,
M: na cosa che non..(inc).., se devi ammazza’ qualcuno
L: …(inc)..
D: vai sotto casa e gli spari..
M: gli spari. no ma quelli poi tutte..(inc)..la tecnica..(inc)..vestiti da infermieri, ..(inc)
D: si mi ricordo, con i camici bianchi
M: ..una roba proprio..
D: organizzati..(inc)…
M: sul policlinico….(inc)..un po’ di caffè
D: volete il caffè?
L: no, io sto bene così, grazie
M: ..(inc)..
D: ..si..(inc).. bassissima tonalità di voce, ndr)
M: ci fosse stato qualcos’altro l’avrebbero.. (inc)..lì in quel periodo
D: ..in quel periodo ..(inc)..era  Comandante.. era Comandante ..no del.. Paoletti se non sbaglio..(inc)..un capitano rampante
M: .che stava lì..(inc)..
D: .. quello comandava lì..
M: .comandava
D: .la Compagnia
M: .la Compagnia..
D: la Compagnia Carabinieri di Montesacro mi pare, ‘na bella Compagnia..(inc)..però quando me spararono na notte..(inc)..gli spararono..(inc)..na carica de..(inc)..
V: ..il momento de abbassarme “..boom..”
M: ..(inc)..spararono..(ic)..
D: bravo..(inc)..
M: ..(inc)..bomba..(inc)..sparai….(inc)..
D: ..(inc)…pistola..(inc)..così….(inc)..che pioveva…(inc)..anche questi ricordi che.. di una vita ..(inc)..

M. è Carminati, D. e L. sono Domenico e Luca Gramazio, V è un interlocutore non meglio identificato

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700