Strage di Bologna a History Channel: una fake history - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

domenica 17 maggio 2020

Strage di Bologna a History Channel: una fake history

Dalla pagina Facebook di Marco Bonacossa
Ieri sera ho visto un documentario di History Channel sulla Strage di Bologna del 2 agosto 1980. Pur tralasciando il fatto che sono partiti dal regime fascista e dalla Repubblica sociale per spiegare le opposte fazioni degli anni settanta, il servizio é una semplificazione banale e piena di errori degli eventi. La voce narrante parla di Fioravanti e della Mambro che, come due yuppies, fanno carriera e "arrivano ai ranghi più alti dei Nar", come se i Nar fossero stati un'organizzazione verticistica, piramidale e già esistenti prima di loro. Il magistrato Libero Mancuso, forse ha dimenticato qualcosa di quei processi, perché afferma che "subito dopo la strage vanno a Palermo ad uccidere Francesco Mangiameli, un mafioso". Ciccio Mangiameli era un professore liceale di filosofia, esponente del movimento extraparlamentare Terza Posizione nell'isola e fu ucciso sì dai Nar, ma a Roma e il 9 settembre, più di un mese dopo la strage. E non era certo un mafioso. Infine, la chicca finale della voce narrante, il piano programmatico dei Nar: "il loro scopo era eliminare tutti i comunisti".......Ogni commento è superfluo. Dalle fake news alla fake history.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700