Castellino(ForzaNuova): all'Anpi: se cantate Bella Ciao dai balconi volano mattoni - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 4 aprile 2020

Castellino(ForzaNuova): all'Anpi: se cantate Bella Ciao dai balconi volano mattoni


In un momento drammatico come quello attuale l'Anpi lancia una campagna per il 25 aprile, cantare dai balconi "Bella Ciao".
Siamo tutti agli arresti domiciliari, stiamo senza soldi e senza lavoro, precia Giuliano Castellino, dirigente nazionale di Forza Nuova a differenza dei neo-partigiani tutti figli di papà e della borghesia romana e italiana non ci rompessero i maroni il 25 aprile con la festa del tradimento e della sconfitta, che non abbiamo nulla da festeggiare.
L'Italia antifascista, precisa l'esponente di Forza Nuova, quella che i loro nonni hanno tradito e venduto agli anglo-americani e i loro padri a Bruxelles, è l'Italia della Caporetto sanitaria, che ha visto chiudere ospedali, tagliare posti letto, far emigrare medici e ricercatori, far trovare l'Italia impreparata di fronte all'emergenza.
L'Italia, quella antifascista, che questi nostalgici dell'Anpi vorrebbero cantare dai balconi, è quella  disarticolata e crollata di fronte al Coronavirus, che ha visto chiudere le scuole, serrare le attività lavorative e far rivoltare le carceri.
È l'Italia partigiana af... fondata sul lavoro e sull'antifascimo, che ha recluso 60 milioni di italiani, che fa occupare le case dei ricoverati da rom e immigrati, priva i propri cittadini delle libertà personali, ne traccia i percorsi con i cellulari, invita alla delazione la popolazione e riempie le strade di checkpoint e posti di blocchi, lasciando aperti confini, campi rom e centri di accoglienza.
L'Italia, quella antifascista, che vorrebbe affacciarsi e cantare l'inno dei traditori, è l'Italia della disoccupazione e della disperazione, che a detta del Ministro Boccia, vedrà un'economia di guerra, col 70% delle aziende in chiusura e milioni di senza lavoro e chissà quanti senza casa all'orizzonte.
Cosa avranno da cantare non si sa...
L'Italia,  continua Castellino,quella antifascista, è una nazione senza futuro, sotto botta dell'OMS e della nuova globalizzazione cinese, in fila con le mascherine, senza volto, senza sorrisi, senza espressione, senza anima e senza messe.
Forse l'Italia che sognavano i comunisti nostrani, non certo la nostra Italia!
Quindi il 25 aprile, l'Anpi se ne stia accuccia, muta, in vergognoso silenzio di fronte al fallimento antifascista.
La smetta di rubare soldi ai contribuenti e di campare con il denaro pubblico, magari lo lasci a quei padri di famiglia che hanno perso il posto di lavoro.
L'Anpi non provi a fomentare ancora odio, menzogne ed ignoranza.
Che se provano ad affacciarsi dai balconi e a cantare "Bella Ciao" voleranno mattonate.
La misura è colma. Abbiamo bisogno di tutto tranne che di questi nostalgici del tradimento e del colpo alla schiena.
L'Italia ha bisogno di leoni, non di conigli.
Ha bisogno di unità, di popolo, non di chi ancora sparge veleno e divisioni.
Altro che "Bella Ciao", il 25 Aprile "il ballo del mattone!"

1 commento:

  1. A parte la farsa del Capravirus una trovata geniale di "giuseppi" e Trump per cessare l'immigrazione clandestina una genialata con la quale si può tappare in un sol colpo tutti i buchi vocali e orifizi della Boldrini e dell'anpi che vogliono l'invasione indiscriminata da parte di zulu e islamici adesso con la chiusura delle frontiere chiuso non passa lo straniero che sta tanto caro ai Traditori dell'anpi, ah ah ah, veramente geniale la trovata di trump e giuseppi hanno dato una mazzata all'immigrazione clandestina che tra un po manco un materassino partirà dall'Afrika

    RispondiElimina

Banner pubblcitario 700