Emergenza coronavirus, nei quartieri popolari di Napoli si muore di fame. La denuncia di Raffaele Bruno - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 28 marzo 2020

Emergenza coronavirus, nei quartieri popolari di Napoli si muore di fame. La denuncia di Raffaele Bruno

Il collega Raffale Bruno, segretario nazionale del Movimento Idea Sociale, candidato governatore della Campania alle prossime regionali ci invia un articolo sulla situazione di Napoli dopo quasi tre settimane di quarantena, con migliaia di persone che sono alla fame, che hanno finito i soldi in loro possesso, con i rischi di assalti ai supermercati, spese proletari e rivolte.



A Napoli tra i vicoli dei quartieri popolari nei bassi le famiglie senza reddito muoiono di fame e presto, se non si provvederà, ci potrebbero essere l'assalto ai supermercati. Ci sono state telefonate alla Polizia e ai Carabinieri di persone anziane che avevano fame, ma non avevano i soldi e non sapevano e generosamente le Forze dell'ordine hanno provveduto. Il Presidente del consiglio Conte ha scritto 295 pagine per non farci capire nulla. L'ennesimo decreto promette soldi che non ci sono e toglie ogni speranza di ripresa. Nel suo intervento al Parlamento Conte ha tenuto a chiarire che ha inasprito le sanzioni per chi esce di casa in auto senza motivo.
E' stato anche preciso sulle modalità di pagamento, cioè vale il concetto delle sanzioni del codice della strada, pagando entro 5 giorni ottieni lo sconto del 30%. Io lo definirei "furto inferiore". Ormai per il 90% degli italiani il concetto di risparmio si racchiude nel pagare meno e non nel conservare che è il vero significato della parola. Il 16 marzo è venuto fuori il Decreto "Cura Italia" con il quale il governo Partito Democratico Movimento Cinque Stelle ha dichiarato a gran voce di aver messo in campo uno sforzo economico importante e mai visto prima in Italia, chiedendoci di stare tranquilli e sereni. Ma finora nessuno ha visto nulla di tutto ciò, perché non è stato ancora comunicato nulla sulle modalità di riscossione degli aiuti previsti. Vorremmo allora sapere dei 600 euro, dei bonus per le baby sitter, delle bollette di acqua, luce e gas, che le famiglie non possono pagare, degli affitti che non possono onorare, anche su questo bisogna che il popolo italiano che soffre sia informato in maniera chiara e immediatamente. Perché la gente è allo stremo delle forze, non riesce più a fare la spesa ed ha paura che voi, governo delle tasse e della disperazione sociale, state collaborando a inculcare agli Italiani, che oggi hanno tanta paura del Corona virus, il timore di morire di fame! Il Popolo Italiano è stanco di subire questi soprusi da parte di chi ci dovrebbe rappresentare e tutelare. Come pure siamo stanchi di sentire che Zingaretti qualche giorno prima della pandemia si è aumentato lo stipendio da Presidente della Regione Lazio; che la Palombelli diga che in Lombardia ci sono più contagi perché lavorano di più; di vedere i sorrisi ironici di Borrelli e Boccia che scherzano sulle mascherine; di sapere che vengono fatti i tamponi a tanti vip, solo perché hanno un mal di testa e poi tanta gente viene lasciata morire perché non ci sono i tamponi. Allora, fateci la cortesia di non chiederci più di "donare". Ogni minuto ci inondate di nuove realtà e associazioni che hanno bisogno del nostro aiuto economico. Ce lo fate dire da tanti personaggi dello sport e dello spettacolo, perché anche se volessimo farlo non possiamo, siamo alla fame. A decine i senzatetto italiani stanno morendo per strada, mentre gli immigrati continuano a stare comodamente in albergo e a percepire una retta economica giornaliera. Fate subito, invece, un Decreto in cui si stabilisce che tutti i politici indistintamente, per il periodo dell'emergenza covit 19, percepiscano solo 1.500 euro di stipendio al mese e che la differenza vada donata a strutture ospedaliere, che sono allo stremo. Vi dico solo non dimenticheremo e che pagherete caro, pagherete tutto ! 


1 commento:

  1. Il governo e'un associazione a delinquere e le forze dell'ordine sono i suoi gherri , stanno mandando a puttane e alla fame un paese intero per un influenza, se ci saranno delle rivolte e dei morti poi non ci si deve sorprendere xche'non si può incarcerare una nazione intera in casa senza farla uscire e senza darle soldi

    RispondiElimina

Banner pubblcitario 700