E' morto Giovanni Cantoni, il fondatore di Alleanza Cattolica - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

lunedì 20 gennaio 2020

E' morto Giovanni Cantoni, il fondatore di Alleanza Cattolica

"Giovanni Cantoni ci ha lasciato. Uno dei più grandi intellettuali cattolici contemporanei, fondatore e per anni reggente di Alleanza Cattolica è stato per anni mio maestro e amorevole guida. Ha attraversato due secoli con coraggio e grande amore per la verità. Tradizionalista e conservatore del valore pubblico e sociale della religione nella crescita sociale ha praticato e insegnato ad essere “laici positivi”. I suoi scritti vanno riletti o letti perché tanto ha prodotto tanto insegnato. Ricorderemo le sue frasi scarne ed incisive che ti restavano appiccicate per sempre, provocazioni, aforismi qualche volte in dialetto o in latino. Attraversò la guerra con la sua povertà e violenze e riportò però una grande tenerezza e pazienza, dietro dei modi apparentemente severi. Alla moglie, ai figli, a tutta la famiglia e ad Alleanza Cattolica il mio affetto e le più sentite condoglianze». Questo l'annuncio di Massimo Polledri, ex senatore Lega. Piacentino doc, Cantoni è morto il 18 gennaio all'età di 82 anni. Figura di spicco del cattolicesimo integrale, nei primi anni settanta, insieme a Mauro Ronco, attivista di "Europa Settanta", a Roberto de Mattei, esponente del Fronte Monarchico Giovanile e al professore Agostino Sanfratello, fondò l'associazione Alleanza Cattolica, di cui è stato reggente nazionale fino al 2016. Dal 1972 al 2016 ha diretto la rivista Cristianità, organo ufficiale di Alleanza Cattolica.
L'associazione si riconosceva nella guida e nel Magistero di Plinio Correa de Oliveira, l'intellettuale e politico brasiliano antimodernista, fondatore di Tradizione, famiglia e proprietà, movimento millenarista controrivoluzionario accusato dai vertici della Chiesa Brasiliana di settarismo anticattolico. In occasione del referendum sull'aborto del 1981, alcuni dirigenti, tra cui de Mattei e Sanfratello, contestano la posizione non intransigente assunta da Alleanza cattolica e danno vita al Centro Lepanto.

Sul ruolo di Alleanza cattolica pubblichiamo una testimonianza del "nostro" Antonio Tisci
Alleanza Cattolica, Gianpiero Perri, Rodrigo Ottavio e Giuseppe Pergola (che non posso taggare perché non c'è su Facebook) e poi Agostino Sanfratello, il manuale "rivoluzione e controrivoluzione", la conoscenza di Tradicao Familia e Propriedad, sono stati momenti e spunti essenziali nella mia formazione politica.
Per un lungo periodo di tempo, grazie ad Alfonso Marzocco fui abbonato a Cristianità e leggevo i contributi di Cantoni.
Lo conobbi a Potenza, era neonato il centrodestra, il MSI era ancora Msi e guardava con diffidenza ai democristiani e a forza Italia, immagino fosse reciproco.
Ricordo che lui disse più o meno così: "capisco le diffidenze e le differenze, chiedetevi in una stanza, insultatevi e state insieme, l'alternativa è la vittoria del pensiero debole e della sovversione".
All'epoca nella mia ingenuità giovanile spaccai il capello in quattro, ora so che aveva ragione, esiste la grande battaglia che è più importante delle questioni di dettaglio.
In questa grande battaglia ci si deve schierare e combattere e un esercito non è mai composto solo da eroi disinteressati ma anche da banditi e tagliagole, da opportunisti e mezza figure, da legittimi interessi diversi...ma quello che conta è vincere a Lepanto.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700