Il democratico Miccoli confonde Azione Frontale con Forza Nuova e l'affissione di due volantini fuori alla sede per irruzione squadristica - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

giovedì 4 luglio 2019

Il democratico Miccoli confonde Azione Frontale con Forza Nuova e l'affissione di due volantini fuori alla sede per irruzione squadristica

Due esponenti di Forza Nuova hanno tentato, due giorni fa, di fare una irruzione nella sede nazionale del Partito Democratico ma sono stati bloccati dal servizio d’ordine e dagli agenti di pubblica sicurezza presenti.
Lo ha denunciato Marco Miccoli, responsabile dell'iniziativa politica dei democratici nel corso di una conferenza stampa.
Il tentativo è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza e una volta identificati gli autori si procederà ad una denuncia.
Nei giorni scorsi, continua Miccoli, aggressioni sono state fatte contro le sedi del Partito Democratico di Palermo, Genova, Bergamo e Fiumicino.

Fin qui la ricostruzione, al quanto fantasiosa dei fatti, da parte di Marco Miccoli. I fatti, però sono ben altri. Ad affiggere dei volantini, fuori la sede del Partito Democratico al Nazareno, come in altre sedi di altre città è stato il movimento Azione Frontale come abbiamo raccontato in un articolo pubblicato nella giornata di martedì 2 luglio, parlando dell'affissione di volantini fuori la sede del Partito Democratico a Genova.
Parlare di irruzione per l'affissione di due volantini mi sembra al quanto esagerato, basterebbe leggere quanto scritto dall'agenzia di stampa Adn Kronos su quanto accaduto al Nazareno.
Alle 13 quattro attivisti della formazione politica radicata nel quadrante Est di Roma, nei quartieri di Tor Bella Monaca e Torre Angela, hanno varcato la soglia e hanno incollato un adesivo sul logo del partito.
Avete rovinato il Paese, recita la scritta, adesso rovinate anche i nostri bambini. Infami... I manifestanti, guidati dal leader di Azione Frontale, Ernesto Moroni, hanno poi tentato di consegnare dei volantini anche all'usciere, che li ha rifiutati, prima di abbandonare l'edificio.
Nella mia decennale esperienza di giornalista pubblicista e nel precedente ventennio di militante politico è la prima volta che vedo un "assalto squadristico" con squadristi armati di scotch che incollano semplici volantini, provando a distribuirli civilmente anche al custode che li rifiuta. Tutto questo alle ore 13,00.
E' proprio vero con il Pd la fantasia al potere.







Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700