mercoledì 28 giugno 2017

Mantova: blitz del Veneto Fronte Skinhead contro lo ius soli


(G.p)Nell'ambito delle iniziative promosse per la Giornata del rifugiato a Castel Goffredo, a Castel Goffredo comune di poco più di 12 mila abitanti in provincia di Mantova si è svolto un incontro dal titolo "Salvati dalle acque".
Un convegno bruscamente interrotto da una rumorosa contestazione con tanto di striscioni e fumogeni organizzata dal Veneto Fronte Skinhead.
I militanti dell'organizzazione politica guidata da Giordano Carancino sono arrivati nella piazza dove si stava svolgendo l'iniziativa dove hanno distribuito ai passanti alcuni volantini.
Il senso di questa protesta del Vfs ci viene spiegato, con maggiori dettagli, dal presidente Carancino che afferma: " la giornata del rifugiato è una presa in giro, stiamo assistendo ad una vera e propria invasioni di migranti economici, stranieri che travestiti da profughi scappano da paesi dove la guerra non si vede da decenni.
In questo clima già di per sé teso, la legge sullo Ius Soli in discussione in questo momento non ha sicuramente favorito tranquillità d’animo. “E in questa invasione i nostri politici anziché pensare a difendere i nostri confini conquistati e difesi con il sangue dei nostri nonni, o a tutelare gli italiani, pensano a regolarizzare 800mila stranieri nati sul suolo italiano. Sono i primi traditori del nostro popolo, conclude Caracino.
 Lo Ius Soli è una fregatura: solo il sangue dà diritto alla cittadinanza, all'appartenenza ad un popolo e quindi all’identità: un cigno che nasce in una stalla non è né sarà mai una mucca”.

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.