domenica 16 ottobre 2016

CasaPound davanti alla Prefettura: “Difendi la tua terra, difendi Sassari”

(G.p)Fumogeni tricolore ed uno striscione riportante la seguente frase: difendi la tua terra, difendi Sassari, questo è il blitz compiuto dai militanti sassaresi di Casa Pound Italia per protestare contro la gestione dell'immigrazione da parte delle autorità locali come ci racconta, con un interessante articolo, il sito di informazione sassarese Ad Maiora.
Articolo che riportiamo per intero.

Un tricolore realizzato coi fumogeni ed uno striscione “Difendi la tua terra. Difendi Sassari”, così CasaPound ha manifestato, davanti alla sede della Prefettura, contro la gestione dell’immigrazione in provincia di Sassari. “Denunciamo la scellerata gestione dell’immigrazione nel nostro territorio, sopratutto alla luce dei recenti fatti del Monte Rosello, con 160 immigrati alloggiati in una palazzina pericolante in uno dei quartieri più poveri della città, che hanno messo in luce forti tensioni sociali con i residenti”.

“In Sardegna si è venuta a creare una situazione paradossale – hanno scritto in una nota i militanti di CasaPound – con circa 6.000 giovani Sardi che emigrano ogni anni in cerca di lavoro e altrettanti immigrati clandestini che vengono accolti, a nostre spese, sul nostro territorio. Si aggiunga che la nostra provincia è afflitta da una forte crisi economica e che nella sola Sassari sono 1.200 le famiglie in emergenza abitativa e quindi questi immigrati vengono inviati per essere accolti in territori che non hanno le risorse per dare loro un futuro, né alcun tipo di integrazione economica e sociale. Chiediamo l’immediato rimpatrio dei non aventi diritto all’accoglienza e l’utilizzo di tutti i fondi regionali e comunali destinati agli immigrati per il sostegno alle famiglie italiane in stato di emergenza abitativa e estrema povertà”. 

0 commenti:

Posta un commento