Bruno Esposito ricorda Giulio Maceratini esponente di una destra senza complessi di inferiorità - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

domenica 26 luglio 2020

Bruno Esposito ricorda Giulio Maceratini esponente di una destra senza complessi di inferiorità

Nella giornata di sabato 25 luglio, è andato avanti, dopo una lunga malattia, l'avvocato Giulio Maceratini, allievo del filosofo tradizionalista Julius Evola, militante in gioventù di Ordine Nuovo insieme a Pino Rauti, esponente di spicco del Movimento Sociale Italiano, poi di Alleanza Nazionale.
Bruno Esposito, storico esponente della destra sociale partenopea, già consigliere regionale della Campania durante il governo Rastrelli, ora  animatore di Campo Sud, movimento politico identitario e sovranista di respiro meridionalista con un post pubblicato su Facebook ricorda il sodale Giulio Maceratini. Post che pubblichiamo integralmente.


Giulio rappresentò la destra evoliana tradizionalista schierata con i colonnelli di Atene, con la legione straniera francese, con i mercenari che combattevano per conservare la presenza bianca in Africa, con i pied noir in Algeria e quindi con l’OAS. La “destra” che ha continuato la sua guerra dopo la sconfitta militare, senza complessi d’inferiorità , senza mai rinnegare e fornendo sempre più analisi e tesi di livello culturale elevato per continuare l’immane conflitto degli sconfitti contro la democrazia capitalista da una parte ed il marxismo .

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700